Home / In evidenza / Calmare il mare non si può

Calmare il mare non si può

Uno scritto inviato da Filomena alla mail wop@doremifasol.org per la rubrica HO SUONATO CANZONI PER TE . Se volete raccontarci la vostra “vita con Claudio”, inviateci un vostro testo e ve lo pubblicheremo con piacere

Immagino la musica poetica di Claudio abbia trasportato moltissime persone perché penso lui abbia un magnetismo tale, capace di prendere il cuore e la mente o entrambi insieme di qualsiasi categoria di persone, e i numeri parlano chiaro, e per i molteplici concetti che egli propone e innanzitutto col modo sempre semplice eppur elaborato, ma comunque espressivo di nobili sentimenti, che come dice anche lui, penso accompagnino il cuore di tutti, anche di quelli più persi dal mondo e nel mondo, un barlume di luce e di speranza gli avrà attraversato il cuore.

E come tutti, sono un po’ gelosa a dirlo, ma forse anch’io, e penso un po’ di più, mi sento legata non solo a delle sue canzoni, ma propriamente a lui come persona. Non che lo conosca direttamente ma è sempre stato come fosse così.

Prima non ho una cognizione ben chiara ma fatto sta’ che intorno ai 10 anni, quando Claudio ritornò sulle scene, per me fu come colmare una mancanza, evidentemente seguivo, appunto col cuore le sue canzoni, ma lo riconobbi come un papà, visto che ero in collegio e il mio era distante, ebbene, anche attraverso una televisione vedevo in lui una bella espressione che mi dava fiducia e conforto nella vita è così cominciai a seguire meglio i testi dei suoi brani.

Praticamente mi ci riconoscevo, e ancora oggi a 42 anni, quasi se non in tutte, pertanto sceglierne solo poche sarebbe per me un peccato mortale, perché ogni verso o sillaba, o una qualunque pausa hanno un loro significato ed io vorrei riuscire un giorno a captarne l’essenza che lo ispira, come un leggero sollievo di vento o i profondi abissi di un mare che..Calmare non si può.

Ne direi tante ma anche questo occuperebbe spazio e comunque sarebbe limitativo per lui, che per me in pratica, non ha limiti né confini, di mente e di cuore e la luce che irradia è una luce surreale, qualcosa che trascende tra cielo e terra, e penso che solo lui abbia saputo cogliere le note più belle scendere giù dal paradiso, per me si, perché talvolta vado mettere su’ un disco di altri interpreti, ma mi manca qualcosa, quella carica di passione struggente o anche a volte la pace, dipende dai momenti, e tutto questo, in qualunque canzone, a me lo può dare solo lui.

Filomena Mazzotta

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Potrebbe interessarti anche:

 


5 commenti

  1. io ho cominciato a seguire claudio all’età di sedici anni oggi ne ho 41 e non ho alcuna intenzione di smettere la sua musica mi ha accompagnato in tutti questi anni dandomi emozioni bellissime e di questo ringrazio claudio e mi complimento con lui bravo claudio sei un grande artista capace di toccare le corde dell’anima e arrivare dritto al cuore con il tuo modo di esprimerti così speciale e profondo continua così tvb.

  2. Ho girato e ho rigirato
    Senza sapere dove andare
    Ed ho cenato a prezzo fisso
    Seduto accanto ad un dolore….

  3. Paola Paladini

    Io lo amo alla follia..da 40 anni

  4. Amore mio ma che gli hai fatto tu a quest’aria che respiro e come fai a starmi dentro a ogni pensiero giuralo ancora che tu esisti per davvero……

  5. Riproviamo un’altra volta…poi non si sa mai

    Sei piccola come un pulcino….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.