Home / In evidenza / Video e Cronaca Conferenza Stampa #Sanremo2018

Video e Cronaca Conferenza Stampa #Sanremo2018

Sanremo 2018, conferenza stampa d’apertura in diretta. Baglioni: «Premio alla carriera a Milva». Mannoia ospite sabato

Musica, maestro. La conferenza stampa d’apertura del Festival di Sanremo 2018 inaugura ufficialmente la settimana della kermesse canora. Stamane, alla vigilia dello show vero e proprio, gli organizzatori ed i conduttori della rassegna terranno un primo incontro con i giornalisti, che seguiremo in diretta a partire dalle 12.30. In arrivo notizie, conferme ed anticipazioni.

Sanremo 2018: la conferenza stampa d’apertura del Festival in diretta
Ore 12.30 – Apre la conferenza stampa il sindaco di Sanremo, che saluta i giornalisti e la squadra Rai. “L’auspicio è che questo possa essere un Festival importante. Ho la sensazione di un Festival che sta crescendo giorno dopo giorno, in città si respira positività” dice.

Ore 12.34 – Il direttore di Rai1 Angelo Teodoli: “E’ un Festival diverso dal solito, dove l’immaginazione e la creatività troveranno maggiore spazio. Un Festival degli artisti per gli artisti. Ci sarà la gara, ma sarà intersecata da tanta altra musica e da altri artisti. E’ una libertà che ci siamo voluti permettere grazie a Baglioni, è un prodotto meno televisivo e più artistico. Ci saranno novità tecniche abbastanza importanti, per la prima volta all’Ariston avremo la spidercam e l’audio 5.1″.

I tributi degli ospiti
Ore 12.36 – Prende la parola Baglioni: “La stella polare di questo festival è la canzone italiana. Lo è stata sempre, ma averla nel sottotitolo e dimenticarlo mi sembrava qualcosa da riparare. Ho ripreso il sottotitolo pensando proprio alla canzone italiana, a questa forma d’arte che ha una forza micidiale, la canzone fatta di parole e di musica. Quindi lo spazio grande sarà dato a questi due elementi, anche alle parole staccate dalla musica: il festival è una cosa seria, perché ricorderà i suoi interpreti più grandi che non ci sono più, ma anche un gioco. Ogni sera porteremo dei tributi, cominceremo con Bacalov ricordato da Gianni Morandi, Il Volo omaggerà Endrigo, Bindi e De André li ricorderanno Gino Paoli con Danilo Rea. Pelù ricorderà Lucio Battisti. Poi avremo tributi a Tenco e Gaber. Abbiamo cercato di rappresentare il panorama musicale del momento, ci siamo riusciti quasi in tutto tranne che per il panorama rap. Sanremo ha preso sempre più le sembianze di un evento di costume e alcuni miei colleghi hanno pensato che non fosse la casa migliori: io e i miei colleghi in questi mesi abbiamo cercato di riportare la barra in quella direzione e di fare una rassegna moderna in cui si possa ascoltare buona musica”

Ore 12.43 – “L’unica eliminazione ci sarà la domenica mattina, quando ci cacceranno tutti” chiosa ancora Baglioni. “Abbiamo rinunciato ad alcuni elementi televisivi che c’erano negli altri festival: non ci saranno astronauti e sportivi, ma tanta musica” conclude.

Ore 12.35 – Hunziker: “Questo palco è magico, quando arrivi a ridosso un po’ di senso di responsabilità lo senti. Ho fatto questa esperienza 11 anni fa con il cuscino di Baudo accanto. Questa volta sono felicissima perché abbiamo provato tanto e questo ci dà più sicurezza, ed è un grande lusso. Ci saranno momenti di spettacolo inaspettati ma io stessa mi sono stupita nelle prove per quello che faremo davvero. Il sistema di votazione darà importanza e responsabilità a chi vota. In bocca al lupo a tutti”.

Ore 12.48 – Pierfrancesco Favino: “Avrò nostalgia già lunedì prossimo, quando inizieranno a trattarmi male” scherza. Poi prosegue: “E’ un’atmosfera elettrizzante, è tutto nuovo per me e mi sto divertendo molto. Stare su un palco fa parte della mia vita, ma non su questo palco. Penso di essere un uomo che fa spettacolo e quindi sono molto contento di affrontare questa sfida”.

Ore 12.51 – Claudio Fasulo spiega che domani sera verrà presentata la classifica demoscopica, che mostrerà quali artisti sono nella zona alta della classifica e quali in posizione intermedia o bassa. “Credo che in maniera così approfondita rispetto ai risultati non siamo mai andati nelle ultime edizioni”.

Ore 12.54 – Il sindaco di Sanremo propone a Michelle Hunziker di indossare un fiore come segnale di lotta alla violenza sulle donne, lanciando una iniziativa che vorrebbe durasse per l’intera rassegna. La showgirl, con sincero entusiasmo, commenta: “Questa cosa è bellissima, mi emoziona. Questo diventerà per noi il simbolo della lotta alla violenza”. Viene lanciato l’hashtag #iosonoqui, riferito a questa iniziativa ed ispirato ad una canzone di Baglioni.

Ore 12.58 – Luca Josi di Tim spiega che Mina sarà anche quest’anno protagonista al Festival nel corso di alcuni spot che culmineranno nella serata di sabato.

Baglioni “dibatte” con Fiorello
Ore 12.58 – Baglioni ricorda gli ospiti: “Con Fiorello stiamo dibattendo sull’orario di ingresso. Ci saranno Gianni Morandi e Laura Pausini che ha una laringite ma che farà di tutto per essere con noi. Poi Biagio Antonacci, Negramaro, Nannini, Renga-Pezzali-Nek, Sting, James Taylor che duetterà con Giorgia. Ed avremo anche Pippo Baudo, che il mercoledì verrà a trovarci. Il premio carriera Città di Sanremo andrà a Milva il venerdì”.

Ricci vs Baglioni
Ore 13.05 – Via alle domande dei giornalisti. Baglioni evita di replicare alle critiche di Antonio Ricci: “Lo farei ma in questi giorni ho qualcosa di più importante da fare”. Hunziker su Ricci: “Su questo tema vorrei avvalermi della facoltà di non rispondere”.

Ore 13.07 – Baglioni: “Nell’organizzazione sono stato un po’ corporativo, ho pensato a musicisti ed editori. Da qualcuno ho avuto risposte positive, da altri meno. I miei no a Sanremo erano perché il Festival anni fa era visto un po’ male da un certo tipo di cantautorato e poi non combaciava mai. Canterò all’Ariston? Sì qualcosa nella direzione dei tributi farò. Ci sarà davvero molto da cantare”.

Ore 13.12 – Hunziker spiega che le piacerebbe portare il tema della violenza contro le donne anche sul palco. “L’iniziativa lanciata dal sindaco è una bella cosa e poi abbiamo pensato anche ad un numero da realizzare”. Favino: “Baglioni mi ha chiesto di portare la parola detta, non canterò”.

Ore 13.14 – Baglioni: “Vorremmo utilizzare anche lo spazio esterno all’Ariston. Sanremo tracima di suo quindi è molto probabile che finiremo in strada, ma speriamo non in mezzo a una strada”.

Ore 13.15 – Ancora Baglioni sui super ospiti: “Alcuni di loro ci faranno anche ascoltare la loro ultima produzione, poi alcuni ricorderanno la loro stessa carriera e forse canteranno anche qualcosa di mio. Pezzali, Nek e Renga faranno una riedizione di Strada Facendo. Milva non sarà sul palco ma verrà sua figlia a ritirare il premio”.

Ore 13.23 – Il vicedirettore di Rai1 Claudio Fasulo: “Nella giuria demoscopica i cantanti saranno collocati in tre aree, ma non in ordine. Avremo comunque un’indicazione già approfondita dell’andamento della gara. Delle altre classifiche parlerò più avanti”.

Baglioni risponde alle polemiche su Friends and Partners
Ore 13.26 – Baglioni sulla partecipazione di artisti Friends and Partners: “Ci sono alcune agenzie che hanno un numero cospicuo di artisti con cui lavorano e in questo caso l’incrocio avviene normalmente. Io ho due corrispondenze, una con Sony e una con Friends and Partners, che – bontà sua – può coltivare molti rapporti di lavoro”. Sul punto anche Teodoli: “con F&P Rai ha un contratto legato solo alla presenza del conduttore Baglioni”. Alcuni ospiti saranno in promozione ed avranno un cachet da promozione, gli altri avranno un cachet diverso. Baglioni: “Io ho preso tutte le decisioni in maniera autonoma, per le canzoni in gara c’è stata una commissione. Salzano di F&P con me ha solo un rapporto di portavoce. Tutti gli altri tipi di influenza, da ex ministri e prelati, non hanno avuto effetto”.

Ore 13.34 – Baglioni: “Da questo Festival ho imparato tante cose, anche la pazienza, perché mi sono dovuto mettere al servizio. Ho imparato tantissimo e non mi candido a tornare a fare questo mestiere. A Lampedusa facevo una rassegna molto più nascosta ed anche lì avevo imparato l’arte dell’incontro”.

Ore 13.37 – Arrivano i protagonisti del Dopofestival. Il conduttore Edoardo Leo: “Ho accolto con grande favore l’invito a ripensare il Dopofestival proprio perché non mi sentivo di venire a fare il bravo conduttore. Ho pensato questo Dopofestival come se fossimo tra amici e infatti lo faccio con Rolando Ravello, Rocco Tanica, Carolina Di Domenico e Sabrina Impacciatore. Baglioni ci ha raccomandato la qualità e la musica al centro. Avremo caratteristiche di irriverenza e di gioco, l’invito ai cantanti è di venire a divertirsi con noi”. Sabrina Impacciatore: “Non dormo già da quattro giorni, non ho idea di quel che faremo. L’aspirazione è la qualità e il resto sarà affidato all’improvvisazione. Brancolo nel buio dell’inconsapevolezza rispetto a quello che succederà”.

Perchè non c’è Bollani al DopoFestival?
Ore 13.42 – Baglioni: “Con Bollani avevamo già lanciato qualche presupposto sul Festival, ma sarebbe stato un Dopofestival musicalissimo e invece abbiamo pensato che questo gruppo d’ascolto fosse più adatto”. Ravello spiega che al Dopofestival i cantanti potranno votarsi tra loro e verrà stilata una classifica parallela che culminerà con la vittoria del “Baglioni d’oro”. Il Dopofestival avrà anche ospiti specifici. Rocco Tanica porterà la propria rassegna stampa.

Ore 13.42 – Sabato ci sarà Fiorella Mannoia con un pezzo di Ivano Fossati.

Ore 13.52 – Hunziker: “Fare il Festival è il sogno di tutti i miei colleghi, è una cosa che uno può sognare da quando è bambino. Per me è un onore esserci e vogliamo esprimere tutto l’entusiasmo per essere qui”. Favino: “un aggettivo con cui definirei il Festival è ‘iconico’”.

Ore 13.56 – Nando Pagnoncelli: “Nessun voto nelle cinque serate andrà sprecato. Tutti i voti faranno media e questo renderà il risultato ancora più robusto”.

Ore 13.57 – Fasulo riassume con l’impegno degli attori all’Ariston: “faranno musica e parole”. Favino: “mi sono portato la famiglia” spiega, riferendosi ai colleghi ed amici che hanno lavorato con lui al cinema.

Ore 14.04 – Si chiude la conferenza stampa.

Fonte articolo

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.