Home / In evidenza / Scaletta Claudio Baglioni Teatro San Carlo

Scaletta Claudio Baglioni Teatro San Carlo

  • Ore 21:03 Sale sul palco Serena Autieri, presentatrice della serata e il Presidente della Fondazione Achille Scudieri: Paolo Scudieri, che illustra il progetto dei Bambini Coraggiosi e ringrazia Claudio Baglioni per la partecipazione.
    Presenti in sala il Sindaco di Napoli: Luigi De Magistris, il Presidente della regione Campania: Vincenzo De Luca, il Presidente del Consiglio: Giuseppe Conte.
  • Ore 21:30 Serena Autieri parla del Progetto O’Scià di Claudio Baglioni a Lampedusa
  • Ore 21:32 Sale sul palco Claudio Baglioni e canta E tu come stai al pianoforte

Claudio Baglioni saluta e ringrazia il pubblico presente dicendo che spera di essere all’altezza della serata perché si sente un po’ arrugginito poiché in questo periodo sta portando a termine il nuovo album di inediti.

  • Ore 21:38 Solo – pianoforte
  • Ore 21:42 Con tutto l’amore che posso – tastiera
  • Ore 21:46 Poster – tastiera
  • Ore 21:51 Avrai – pianoforte
  • Ore 21:59 Un piccolo Natale in più – pianoforte [Video]
  • Ore 22:04 Reginella (canzone originale Napoletana) – tastiera [Video] [Video 2]
  • Ore 22:09 Sabato Pomeriggio – tastiera
  • Ore 22:15 A modo mio – pianoforte

Canzone dedicata al Presidente della Fondazione, il quale alla fine della canzone, sale sul palco e chiede Capitani Coraggiosi.

  • Ore 22:23 Capitani Coraggiosi Claudio scherzando dice di non dirlo a Gianni Morandi però [Video]
  • Ore 22:26 Amore bello – pianoforte Sale sul palco Serena Autieri e canta la seconda parte della canzone con Claudio
  • Ore 22:30 E tu – tastiera
  • Ore 22:35 Mille giorni di te e di me – tastiera
  • Ore 22:41 Strada facendo – tastiera
  • Ore 22:46 Q.p.g.a. – pianoforte
  • Ore 22:51 Buona Fortuna – a cappella [Video]
  • Ore 22: 54 La vita è adesso – tastiera
  • Ore 22:57 Salgono sul palco Serena Autieri, Paolo Scudieri e gli sponsor della serata. Ringraziano Claudio Baglioni, il quale salutando lascia il palco.

Scaletta a cura di Lina Marchesini in esclusiva per doremifasol.org e saltasullavita.com

LINKS UTILI

 

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Potrebbe interessarti anche:

 



24 commenti

  1. Sai Max, non sono laureata…..ma ci sono persone che credono che chi non lo è sia….stupido…..credetemi….non è così…….

    • Purtroppo cara Stella sono stata fraintesa ma ora e’inutile parlare. Ovvio che il titolo di studio non vale nulla se dietro non ci sono grandi persone. Purtroppo nella mia polemica ci sono stati punti che non sono stati recepiti.

      • Ines mi spiace ma non ti mollo…il tuo messaggio è stato questo:

        “Bella serata solo per i raccomandati dovete solo vergognarvi. E meno male che si parlava di solidarieta’. Viva l’Italia.”

        Non so cos’altro bisognava recepire!! Hai accusato senza sapere e senza informarti prima.
        La tua è stata una polemica pretestuosa, sterile e dettata solo dal fatto che tu non sei riuscita a partecipare. Non rigirartela in maniera diversa, altrimenti avresti scritto il primo messaggio in maniera diversa e con toni più consoni.

        Cerchiamo per favore di rispondere delle nostre azioni e prendiamoci le nostre responsabilità.
        Orami siamo tutti legittimati a sfogare in rete tutti i pensieri sconsclusionati che ci passano per la testa, ma forse dimenticate che rimane tutto tracciato..per cui rileggiti prima di dare la colpa ad altri

        Max

  2. Possibile che basta poco per creare polemica???? Che era un evento privato si sapeva (visto che era organizzato da una fondazione)…….cerchiamo solo il meglio……non credo sia giusto creare sempre polemiche…….dai chi non è riuscito ha prendere i biglietti…..sarà per la prossima volta! Le occasioni ci sono, ci si può contentare anche delle notizie che ci vengono fornite…….grazie per questo.

  3. Non voglio ancora entrare nella polemica inutile ma per quanto riguarda la sottoscritta la cosa e’ risultata impossibile ma la cosa e’risultata impossibile anche ad altri che hanno commentato l’evento, ripeto, non solo io su fb, esprimendo il loro dissenso ,il risentimento e l’impossibilita’ di contattare gli organizzatori. Spiace. ….siamo tutti laureati. Comunque complimenti da parte dei raccomandati. P.s. leggete i commenti su Facebook e vedrete che non sono la sola. I confronti ci devono essere ma devono essere costruttive e bisogna accettare le sconfitte. Penso e credo di essere stata esaustiva. Buona giornata

    • Cara Ines, il tuo commento dimostra quanto anche la scuola italiana stia andando alla rovina assieme a questo Paese sempre più incattivito e invidioso.
      Il concerto era privato per un’associazione e con pochissimi posti disponibili per il “pubblico”. Di sicuro noi non siamo responsabili della vendita, visto che siamo solo un collettore di notizie che riguardano Claudio Baglioni. E le notizie che trovate qui non le trovate neanche sul sito ufficiale. Tutti i tuoi titoli (forse troppi) scolastici ti hanno impedito di leggere il solo titolo che importava in questo caso e che è stato pubblicato da noi il 12 Novembre (clicca pure sul link sotto se la tua laurea te lo permette):

      https://www.doremifasol.org/news/2019/11/12/claudio-baglioni-al-teatro-san-carlo-di-napoli/

      Come vedi ci sono tutte le informazioni e anche il numero di telefono a cui chiamare per riuscire e sperare di recuperare un posto tra i pochissimi a disposizione.

      Invece di sputare veleno e rabbia verso il mondo intero che ce l’ha con te, ti sei fermata un attimo a riflettere che se tu non sei riuscita a vedere questa notizia, magari altri (non laureati) sono stati più attenti, l’hanno vista letta e hanno chiamato il teatro e sono riusciti ad accaparrarsi i pochi posti che c’erano?? Magari gente che vive sul posto ha saputo la notizia in anteprima (visto che ripeto trattasi di evento privato e non pubblico) e sono riusciti a prenotare un posto. Eventi del genere non sono a disposizione per decine di migliaia di persone, e se ci si muove il giorno dopo è già tardi.

      Questi sono ed erano i soli canali a cui dovevi far affidamento se volevi sperare di partecipare a questo evento. Tu nomini invece un mondo tutto virtuale che si chiama Facebook e dove, la gente frustrata come te si lamenta per ogni cosa, se quella cosa non sono riusciti ad averla. Se i posti disponibili erano 50, troverai sempre almeno 100 persone che non sono riuscite ad entrare e che sputeranno veleno solo per farvi sentire la coscienza più leggera.

      Nella vita bisogna guadagnarsele le cose e se c’è gente che vuole dedicare più tempo di te per una passione, prenditela con te stessa e non con gli altri. Se poi hai un problema con il mondo, scrivi a qualcuno che sta più in alto di noi, qui si gioca e si parla solo di canzonette.

      E comunque grazie di essere qui e per seguirci (quasi) sempre.
      Max

      “La laurea è un pezzo di carta che non dimostra quanto una persona sia intelligente o migliore di un’altra.” (cit.)

      • Grazie dei consigli anche se non so nemmeno chi sei, dici per la verita’ molte cose sensate ma io francamente non mi sento ne’ frustrata ne’altro. Solo delusa e non sputo veleno. Vorrei ricordare che nel troppo lontano 2016 per il concerto di Claudio al Vaticano una povera ragazza che aveva prenotato un posto ne ebbe un altro poiche’ ,probabilmente, il suo era stato occupato da qualcuno piu’importante. La poverina ando’ via senza vedere nemmeno il concerto. La cosa francamente, ma solo perche’ ho tante lauree mi colpi’ .Come vedi la storia si ripete sempre. Viva l’Italia. Ma sempre viva Claudio. Un saluto a tutti.

        • Sono uno di quelli che ti permette di scrivere qui sopra e di lamentarti.
          La frustrazione la vedo eccome, perchè Tony ti ha spiegato subito il perchè tu non hai trovato i biglietti, ma tu sei andata avanti con la polemica e con presunzione “sbattendoci in faccia la tua laurea” come se solo tu possiedi il verbo.

          Hai parlato di facebook, di proteste e di cose che non c’entrano nulla con l’argomento. Le ingiustizie ci sono lo so, mica credo che viviamo in un mondo dorato, ma prima di dare la colpa agli altri io cerco di guardarmi dentro.

          Come ti ha detto Tony nel primo messaggio, c’era un numero di telefono a cui chiamare che tu non hai visto e a cui tu non hai chiamato. Quindi in questo caso la colpa è solo ed esclusivamente TUA. Per le altre ingiustizie, le guerre e la fame nel mondo magari apriamo dei capitoli a parte.

          Ancora ciao
          PS: sai sono laureato anche io, ma non so se una laurea in ingegneria possa valere anche una sola delle tue (cit. “ma solo perche’ ho tante lauree mi colpi’”) . Studierò per recuperare il gap, te lo prometto

          • Comunque e’stato interessante discutere con voi. Ho trovato molte risposte alle mie domande. Vi auguro una buona giornata e arrivederci alla prossima. Senza rancore. Un saluto.

            • Più che domande a me sono sembrate accuse buttate lì senza riscontro.
              C’è invece una domanda che avresti dovuto fare e a cui io ho risposto ugualmente, ma che vedo continui ad ignorare.
              La domanda più importante di tutte:

              L’evento era pubblico o privato?
              PRIVATO!!

              scritto e ribadito più volte, ma tu nel tuo ultimo messaggio scrivi:

              “Comunque senza togliere nulla alla vostra organizzazione l’evento che doveva essere pubblico si e’trasformato in una serata per pochi fortunati”

              Spero che fra le tante lauree tu ne abbia una che ti permetta di capire la topica che hai preso.
              A questo punto, una persona con un pò di onestà “intellettuale” avrebbe riconosciuto l’errore, chiesto scusa e salutato.
              Tu ci hai solo salutati.

              Ti salutiamo anche noi.
              Max

        • Purtroppo sulle tante Laure non si e’ capito nemmeno l’ironia e mi dispiace. Complimenti per la laurea in ingegneria. Devi avere davvero una grande testa. E questa non e’ ironia credimi. Un saluto Ines

      • E poi per quello che riguarda fb io li nemmeno ci sono. Ho letto la notizia sul tel di un amico su un gruppo dedicato al grande Claudio. Per questo ho evidenziato la cosa. Comunque senza togliere nulla alla vostra organizzazione l’evento che doveva essere pubblico si e’trasformato in una serata per pochi fortunati. Inutile perdersi in inutili a questo punto chiacchiere.

  4. Grande Claudio…..grande cuore…..eri nella città dove sono nata…..sicuramente ti avranno acclamato come solo gli abitanti di questa bella città sanno fare…….è una serata di solidarietà ….spero che questa associazione aiuti tanti bambini…… Grazie Claudio.

  5. Bella serata solo per i raccomandati dovete solo vergognarvi. E meno male che si parlava di solidarieta’. Viva l’Italia.

    • Ciao Ines. Tu hai provato a telefonare al numero che abbiamo pubblicato sul sito per poter partecipare ?

      • Perbacco con una laurea ed una specializzazione non ho letto (perche’ non c’era nulla) nessun numero o quant’altro. Ho provato anche su club online ma nessuna riposte.Comunque non sono la sola ad aver riscontrato questo, visti i commenti al vetriolo su fb. Meno male che non sono stata la sola a notare che la seratina era solo per pochi eletti. Io che tra scampia ed i quartieri di capitani coraggiosi ne incontro tanti. La delusione e’ tanta. Ma se ci sono i politici in platea i buoni restano fuori. Dispiace constatare questo ma e’ la dura realta’ .Buona giornata.

        • Tanti (anche poveri “ignoranti” senza laurea) hanno scritto alla mail presente da mesi sul nostro sito (era sul volantino) e ad altri (anche questi senza laurea, pensa te) si son presi la briga di cercare il numero della fondazione su google e telefonare. Hanno pagato 100 euro per essere nel loggione. Tra l’altro era una serata riservata ai soci dell’associazione. Gli unici biglietti in “vendita” erano quello non sfruttati dai soci.
          Non avremo avuto il materiale senza queste persone che ringraziamo tanto. Italia diventato il paese della polemica facile, inutile e distruttiva.

        • Comunque e’stato interessante discutere con voi. Ho trovato molte risposte alle mie domande. Vi auguro una buona giornata e arrivederci alla prossima. Senza rancore. Un saluto.

  6. Bellissima serata! Buon Natale anche a te capitano.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.