SOLO 2022Stampa

Claudio Baglioni – Scaletta Venezia 12/05/2022

Claudio Baglioni ha emozionato i circa 1000 spettatori del Teatro Malibran di Venezia con la 67esima data del suo Tour teatrale DODICI NOTE SOLO 2022

Teatro Sold Out con un pubblico caloroso e partecipe.

Di seguito la scaletta dello SHOW. Per non rovinare la sorpresa a chi vuole godersi il suo prossimo show senza spoiler, abbiamo pensato di “chiuderla” in una finestrella. Se volete leggerla cliccate sul link di seguito se volete uscire cliccate qui.

Scaletta - Venezia 12 maggio 2022

Venezia, Teatro Malibran, 67esima serata del tour “dodici note solo“.

  • Ore 21:01 Sale sul palco Claudio Baglioni
  • Ore 21:02 Solo – pianoforte

Claudio saluta, scherza con il pubblico, mancava dal teatro Malibran dal tour “Incanto” 22 anni fa.Ricorda gli appuntamenti di Caracalla.Spiega il senso dei tre strumenti sul palco: pianoforte che rappresenta il passato, tastiera che rappresenta il presente e la clavinova che rappresenta il futuro.

Tutte le canzoni sono precedute da una breve presentazione.

  • Ore 21:15 Io dal mare – tastiera
  • Ore 21:21 Dieci dita – clavinova

Claudio racconta di essere partito dal Teatro Dell’Opera di Roma e che dopo il concerto di Pescara è arrivato “come un brigante di strada” il COVID. Dopo 9 giorni si è negativizzato ed ha ripreso il suo giro per cercare di ingannare il tempo

  • Ore 21:32 Strada facendo – pianoforte

Claudio racconta quanto è difficile definire il presente e che l’uomo da sempre ha la smania di cristallizzare,intrappolare il presente e dopo le arti figurative grazie alla tecnologia l’uomo è riuscito a fermare il presente in un fermo immagine. Scherza con il pubblico dicendo che stasera i dispositivi son caduti tutti nei canali.

  • Ore 21:42 Fotografie – tastiera
  • Ore 21:53 Uomini persi – clavinova

Claudio spiega com’è difficile cercare nella valigia della memoria i ricordi più significativi di una vita

  • Ore 21:58 Gli anni più belli – pianoforte
  • Ore 22:05 Un po’ di più – tastiera

Claudio allude a quando finirà di cantare, il più tardi possibile, non saprà quali parole usare e ci stringerà in un abbraccio. E promette che il prossimo tour ci stupirà con “effetti speciali”

  • Ore 22:15 Tutto in un abbraccio – clavinova

Racconta di periodi in cui si è un po’ in crisi, giù di morale e che molti si rivolgono ad uno psicologo psicoterapeuta e psicoqualcosa pagando, lui fa la stessa cosa, racconta le sue problematiche nelle canzoni e lo pagano. Torna serio e spiega come sia strano che un autore si ritrova a somigliare ai protagonisti di una canzone scritta anni prima

  • Ore 22:25 I vecchi – pianoforte
  • Ore 22:34 Stai su – tastiera
  • Ore 22:40 Notti – tastiera

Claudio racconta come sia magico che con sole 12 note, come se fossero mattoncini, si riesce a costruire tutta la musica che conosciamo e che sarà composta

  • Ore 22:47 Dodici note – clavinova

Claudio dice che aveva pensato di fare a questo punto un intervallo ma…. non lo farà

  • Ore 22:55 E adesso la pubblicità – tastiera
  • Ore 23:06 Acqua dalla luna – pianoforte
  • Ore 23:11 Ninna nanna nanna ninna – clavinova

Claudio usa delle splendide parole per spiegare l’insoddisfazione di questi tempi causata dal voler avere tutto e di aver dimenticato come si fa a godere delle piccole cose

  • Ore 23:20 Vivi – pianoforte

Racconta delle difficoltà che ha a decidere la scaletta quando si deve scegliere tra una produzione così ampia, tra 320 canzoni

  • Ore 23:31 Quante Volte – tastiera
  • Ore 23:37 Amori in corso – clavinova
  • Ore 23:43 Mal d’amore – pianoforte
  • Ore 23:48 Poster – tastiera
  • Ore 23:57 Uomo di varie età– clavinova + metronomo
  • Ore 23:02 Avrai – pianoforte
  • Ore 00:08 Mille giorni di te e di me – clavinova

Esce per un breve attimo e poi rientra

  • Ore 00:14 Medley Con tutto l’amore che posso / Sabato pomeriggio / E Tu – tastiera
  • Ore 00:19 Medley Questo piccolo grande amore / Amore Bello / E tu come stai? – pianoforte

Lungo applauso del pubblico

  • Ore 00:30 La vita è adesso – clavinova

Il pubblico si alza in piedi per cantare

  • Ore 00:35 Claudio saluta ed esce. Le note di Tieniamente lo accompagnano nei camerini.

Grazie a Anna Iacone per la consulenza da Venezia

Se hai partecipato a questo spettacolo puoi inviarci un tuo resoconto o le tue foto alla mail wop@doremifasol.org

Puoi usare il campo commenti di seguito per lasciarci un tuo pensiero sul concerto

Home Page Claudio Baglioni DODICI NOTE SOLO 2022

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

3 Commenti

  1. Certi fans trovano che Claudio non e umano il mio pensiero e che Oltre alla qualita artistica, umana in un bel posto cosi intimisto Io voglio condividere il mio pensiero su i fans perchè non c’e piu bisogno Di parlare sempre Di Claudio ma a volte rendersi conto Che LUI e molto più respetuoso che certi fans. Blocare un ponto alla sua uscita e non lasciare passare le vecchie persone che volevano solo ritornare a casa non ci posso credere ! Un saluto particulare a quei due donne pseudo fans di Claudio che mi hanno mancato rispetto alla 4 fila. Essere fan e una cosa, Baglioniana un altra ! Io faccio KM e prendo l aereo dal 1998 per vedere un artista sempre con rispetto per lui e tutte le persone ma certe persone ci vanno solo per loro stessi senza nessun rispetto ! Tutto in un abbraccio ai Baglioniani gli altri…..

  2. C’ero anche io ieri sera al teatro Malibran. Che dire …strepitoso! Passano gli anni ma la voce e i testi continuano ad emozionare sempre. Grande professionista e mooooltooo simpatico. Intrattenere per quasi tre ore, tra ricordi e canzoni, da solo, non è da tutti. Grazie per avermi regalato tanta emozione,n

  3. commento?? non ho parole! le ha usate tutte Claudio. Un’emozione pura. Bravo bravo bravo (come sempre!) ma stavolta è stato un INCONTRO così intimo che sembrava parlasse ad ognuno di noi come dei vecchi amici. E poi… nella mia citta’, non si poteva chiedere di meglio. CIAO CLAUDIO ALLA PROSSIMA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button