Home / Baglioni Notebook / 10\01\16 Nota di Claudio Baglioni

10\01\16 Nota di Claudio Baglioni

C’è un punto tra i pomeriggi e le sere
in cui il cielo e il mondo di sotto
si passano il compito di fare luce.
Il sole si rotola giù sulla terra
come l’orso del circo sulla palla a colori
e scendendo sulla gobba curvata
sparisce agli sguardi
lasciandosi dietro le spalle
un’ultima coda di chiaro
che varia con il cambiacolore.
Come la scena finale di un film
e l’immagine ferma che si scurisce.
Poi il grigio si accende via via di finestre
di lumi e lanterne di vicoli e vie
di file e corsie di freddi lampioni
di fari orientati di macchine e moto
di quarzi ocra e gialli su grandi facciate
di lampadari grondanti d’alberghi e ritrovi
di fanali dei porti e dei lungofiume
di proiettori puntati sui muri di storia
di neon profilati di belle vetrine
di spie intermittenti di antenne e tralicci
di insegne giganti che scrivono l’aria
di riflettori guardiani d’industrie e cantieri
di lampade quiete dei ristoranti
di luminarie sgargianti dei viali di festa
di candele tremule nelle piccole stanze.
Cambia la luce e non cambia la vita.
Siamo sempre chi siamo
di giorno e di notte.
Però quando è buio
capisci quanto conta di più
poter possedere una luce
e accenderla e usarla per te
o girarla verso chi ne ha bisogno.
Anche un solo fiammifero acceso
per un momento può fare da stella.

Ps. Pensa a cosa provarono gli uomini
quando scoprirono il fuoco.
Che illuminazione!
Il problema è che subito dopo
fecero pure la scoperta dell’acqua calda.
E continuano a farla.

Dal fb ufficiale di Claudio Baglioni

redazione

La redazione di doremifasol.org e saltasullavita.com è composta da tanti amici ed appassionati della musica di Claudio Baglioni. Un grazie a loro per il lavoro e l'aiuto apportato a questo portale - Per scrivere alla redazione usare wop@doremifasol.org - Capo Redattrice e coordinatrice: Sabrina Panfili [Roma]

Potrebbe interessarti anche:

 



6 commenti

  1. La luce sotto un cielo mago..grazie di esserlo per me

  2. claudio ogni volta che leggo le tue parole mi emoziono tanto con te ho capito la vita posso solo dirti grazie sei il mio idolo da sempre e per sempre spero che un giorno potro dirti queste parole di persona perché è questo il mio sogno massimo

  3. Testa o cuore?….Esta tarde he visto radio Capitani Coraggiosi muy buenos tanto Claudio y Moranti,pero yo con Claudio siempre.En estos tiempos tan complicados no podemos perder la cabeza pero poniendo mucho corazon ,amor en nuestra vidá diaria sino notiene sentido el dia a dia.Poner un mucho de “fuoco e pasione” en nuestras vidas.Buona notte a tutti………fino a domani.

  4. Penso che il fuoco e sempre stato presente nel uomo in tutte le sue forme e come ne a preso possesso che è da immaginare forse come nel arte del disegno si incominciò con un segno

  5. Dal fuoco in poi quanti oggetti ci danno luce! Candele lanterne fiaccole lampadine (benedetto Edison) fari torce. Il sole per sempre inesauribile, la luna piena per farci vedere il contorno del mondo. Ma la luce migliore penso sia quella che emana l’aura di alcune persone. Sin da piccola ho come “diviso” le persone incontrate sul mio cammino,anche indirettamente, in due versioni: persone di luce e persone di buio.Gli esseri di luce,oltre agli angeli, sono chi mi arricchisce, chi mi insegna e chi mi guida, chi mi regala un pensiero uno sguardo buono o la parola giusta per farmi sorridere. Chi mi ha dato la strada delle regole e del rispetto, dell’educazione della pazienza e del buon senso. Le persone di buio,ovviamente, sono tutto il contrario. Ho incontrato molte persone buie, vampiri di energie, ma ho avuto il privilegio di incontri luminosi che hanno rischiarato episodi o capitoli della mia vita e ancora lo fanno. Ho come la netta sensazione, anzi la convinzione, che tu sia uno dei miei incontri luminosi,da molto tempo, nonostante io non ti conosca direttamente; il fatto è che la tua aura è splendente e si vede anche oltre uno schermo, oltre un microfono, oltre un tablet. Si vede e a me basta. Ti ringrazio della luce delle tue poesie e delle tue melodie. Quanto conta una luce in piu’ per conoscere meglio se stessi!! È il sale della vita, vero? Scusa se mi sono dilungata, ma la descrizione delle tue visioni serali così particolare e nitida come un quadro, mi ha fatto volare i pensieri. Notte di note Claudio.Ti abbraccio

  6. Ecco era quello che ci voleva prima di andare a letto lo dico in modo ironico perché queste parole vestite in apparenza con abiti leggeri Come una bella donna fanno girare la testa per questo pure io riscoprendo l’acqua calda dico che chi scrive come un cuoco sfama come del maiale non si butta niente Non voglio cancellare niente andando avanti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.