Home / Baglioni Notebook / 24\01\2016 Nota di Claudio Baglioni

24\01\2016 Nota di Claudio Baglioni

Fiabe e canzoni si somigliano tanto.Nascono e vivono accanto alla gente

per far compagnia e passarci del tempo

e il tempo così passa pure per loro.

Nel corso degli anni si cambiano un po’ 

perché chi le ha scritte

vorrebbe riscriverle sempre e innovarle

affinché non invecchino.

Invece altre volte si mutano e giocano

un po’ mascherate da scherzi beffardi

o da baffi schizzati di parodie.

Le nostre canzoni e le fiabe più care

assomigliano alle nostre espressioni.

Alle facce che ci facciamo durante una vita.

Nel farmi una barba tardiva e accurata

notavo le rughe più intense e segnate

aggrottando la fronte e tirando gli zigomi.

Sono come una mappa stradale dei viaggi

che ho già consumato e lasciato alle spalle

e cominciano ad essere tanti davvero

i percorsi tracciati e i segni che restano.

“Ecco un uomo vissuto” ho esclamato

mentre esibivo le smorfie più buffe.

“Forse è la luce che mi fa in questo modo”

ho pensato guardando su in alto

confrontandomi ancora

e consolandomi un po’.

“Forse mi scruto da troppo vicino”.

E gettando uno sguardo fuori dalla finestra

ho visto una luna magnifica in rosso da sera.

Però pure lei se la osservi più in prossimità

non è proprio tutta perfetta e smaltata.

Solchi, grinze, pieghette, crespelle.

La sua fortuna è di stare bella lontano

e apparire ogni tanto.

E comunque che fascino!

Chiaramente intendevo la luna.

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Potrebbe interessarti anche:

 



15 commenti

  1. Claudio …..le tue parole sono sempre molto profonde ……ogni volta che ti leggo…..imparo qualcosa……le tue canzoni sono le mie compagne piu care……a presto ……a Firenze…..28 febbraio

  2. E che fascinoso sei grande Claudio! Mamma mia questo tempo come passa veloce! Qualche sera ci siamo abbandonati a vedere un vecchio filmino, di una vecchia vacanza, sembra ieri! Io mi ostino a trovare i dettagli che non sono cambiati, ma il tempoci fa più pensierosi, meno sereni ….forse passerà e si tornerà a quella esprassione ridente e leggera……intanto la passione per te cammina inalterta , un bacio grande

  3. Caro Claudio, indipendentemente da rughe o no …..sei sempre speciale! E’ vero ieri sera c’era una luna…bellissima ma vedere la luna con il sottofondo delle tue canzoni be’….è veramente bellissimo!!!! Il tempo è passato è vero….si cambia…ma secondo me è bello anche imparare ad accettarsi per quanto riguarda l’aspetto….l’importante è non cambiare dentro di noi!!!! E tu con le tue canzoni ci insegni…a sognare sempre…grazie per questo affrontiamo la routine giornaliera in modo diverso. A presto e ti auguro una buona giornata con il sorriso.

  4. Cara Claudio, sei come il vino buono, migliora invecchiando. Eravamo molto più giovani, una trentina d’anni fa: tu hai scritto la canzone “I vecchi” e io, che andavo ancora alla scuola media, ascoltandola, ne sono rimasta folgorata. Ancora oggi la ritengo una delle tue canzoni più belle per la sensibilità verso un’età della vita, che dovrebbe portare verso la fine, ma che forse ci porta verso un nuovo inizio, spero più bello. “Sedia, sediola, oggi si vola, e attenti a non sudare…”

  5. Il tuo fascino è senza tempo … proprio come la luna!!!!!!!!!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.