Home / Baglioni Notebook / 17\03\2016 Nota di Claudio Baglioni 

17\03\2016 Nota di Claudio Baglioni 

img_9376.jpg

In questa città cominciai tante storie.

Il primo programma tv tutto quanto per me.

“Tutto è pop” con il racconto monotematico

di Questo piccolo grande amore.

Il primo grande concerto fine anni settanta

sui gradoni vocianti e strapieni del PalaRossini.

La prima contestazione allo Stadio Comunale

da parte di mille persone ai piedi del palco

durante il concertone Human Rights Now

per le cause di Amnesty International.

La prima rappresentazione al PalaOlimpico

con l’orchestra sinfonica e il coro del Regio

per un concerto speciale

e l’esecuzione in prima mondiale di Va’

inno ufficiale delle Olimpiadi

ripetuta in mondovisione allo stadio

nell’inaugurazione dei Giochi.

Questo luogo mi è primo per molte ragioni.

Ogni volta che arrivo tra i lunghi corsi allineati

ancora quest’oggi tratteggiati di ultima neve

mi sento all’inizio di un evento importante.

Sarà perché sono del segno del toro

ma forse appartengo a quel popolo di Taurini

che per primi abitarono qui.

Non voglio pretendere di possedere

una memoria così prodigiosa

per cui mi accontento di restare nel dubbio.

Anche se come recita il motto

la prima volta non si scorda mai.

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Potrebbe interessarti anche:

 



10 commenti

  1. Eccoti qui..
    Arrivi sempre con la Primavera..quando l’aria si riempie di promesse, quando il mondo timidamente si ricolora e fa uno sberleffo al grigiore dell’inverno..
    Quando sei qui , giro per la mia città e ti sento vicino..ancora più vicino..
    E questa volta, per accoglierti ancora meglio, pure il cielo ha mandato i suoi splendidi candidi fiocchi..a lavare e a far bella questa città…
    Era uno spettacolo meraviglioso credimi, alberi in fiore coperti di bianco splendente.
    E mentre nevicava pensavo a te, felice e convinta che questa “nota” del tempo bizzarro sia stata suonata per te..
    Aggiungila a tutte le altre, alle tue “note” quotidiane..la melodia che sento è già meravigliosa, ma non è niente in confronto a quella che sentirò ancora ed ancora..
    Alla prossima nota e buon riposo, sulle vie dei colori di Torino.
    Sto ad occhi chiusi sulla mia terrazza, una leggera e fredda brezza mi avvolge..sorrido perchè penso che lo stesso vento che mi ha abbracciato sta viaggiando verso di te…ed il tragitto è breve.. possa questo vento sfiorarti il viso e donarti la più tenera delle carezze..
    Sogni incantati, cavaliere senza tempo.
    Questa notte non solo la luna, ma anche lo stesso cielo ci farà compagnia…
    Ti voglio bene.
    Claudia

  2. Sono tante le cose che non si sanno non si sa se si disturba non si sa se è la cosa giusta invadere il campo anche se poi lo si fa lostesso ma fra le tante cose che non so la più importante in questo momento che riesco a malapena a perdermi e ritrovarmi con le migliaia di parole che abbiamo a disposizione mi chiedo come possono sette note a nescolarsi e rimescolarsi tanto che sono millenni che danno melodie diverse e poi chissà perché anno questi nomi do re mi fa solo la si io sinceramente quando sento suonare non sento do do re mi re mi do do ma sento più o meno din dan dan dan dan di dun din dan dan e con questo dilemma che vi auguro la buona notte

  3. La prima regione Italiana che ho
    Conosciuto e’ propio Torino
    ci andai con il mio adorato papa’
    Un viaggio lunghissimo partimmo in treno
    dalla Sicilia occidentale in mattinata e arrivammo l’indomani ora pranzo
    Torino e un luogo meraviglioso
    Non la dimentichero’ come non dimentichero’
    le
    tue canzoni .le mie prime canzoni le ho ascoltate
    In tenerissima eta’e continuo ad ascortarle
    Come la prima volta.
    Percorri ancora quelle strade anche per me
    Una buona permanenza ….una buona notte
    Maria

  4. La prima volta che ho ascoltato le tue canzoni….ero proprio tanto giovane…..da allora non ho più smesso di ascoltarti….ma negli ultimi anni ti seguo di più…grazie al computer che mi dà la possibilità di avere notizie….sempre…comunque da quella prima volta (che ovviamente non si scorda mai), mi hai accompagnato con le tue canzoni nella mia vita….sia nelle situazioni belle che…in quelle brutte…aiutandomi a superare momenti non sempre lieti ma…meno male che ci sei tu….grazie a quella prima volta che ti ho ascoltato e che mi ha trasmesso tante cose belle ed ….emozioni stupende.

  5. Como has vuelto la vista atras a tus comienzos a tus buenos recuerdos y algunos duros,yo he visto videos de los conciertos Tutti qui tour 2006-2007 y Acustico del 2000 ,maravillosos……….torna una oltra volta a cuesto….Buona giornata a tutti.

  6. Ci siamo Claudio….finche’ io saro’ finche’ potro’ saro’a guardarti perche’ sei la mia emozione. Abbi cura di te . Forse non hai neanche idea di che cosa sei riuscito a mettere in musica……a presto…a fra’ poche ore.

  7. Quei lunghi corsi allineati li avrai percorsi forse altre volte prima delle prime volte che tu ricordi….I luoghi lasciano impronte indelebili di altre realtà e altri percorsi vissuti….e ci rendono il desiderio di tornare a viverli di nuovo con altre esperienze…il dubbio aiuta a comprendere. Meraviglioso è non scordare mai… come io non dimentico che anche il mio papà era del toro, la mia migliore amica è del toro, la mia adorabile nuora acquisita è del toro….tre persone importanti per me, tre amori grandi. Non è una coincidenza, su questo non ho dubbi. Le stelle ci guidano e non mentono mai. Basta ascoltarle…..ciao Capitano, sei arrivato in un altro porto, dove visi e cuori ti trasmetteranno ancora tanta energia e tanto amore…buona musica e buon cammino. Sempre con immutato affetto la “bilancina” Patricia☆♡

  8. Un pensiero al passato per godere del presente e vivere bene un presente dorato, passano gli anni ma tu sei sempre amato da tante generazioni forse perché geneticamente forte come un toro, sai trovare il meglio della vita continua cosi le tue prime volte musicali, ci fanno sognare.Notte Cla

  9. La prima volta non si scorda mai…. la prima volta di te ..la prima volta che acquistai un tuo Lp …si trattava di E tu come stai, ed io restavo a caso per la varicella…ricordo l entusiasmo di quel giono, i volti, mia madre, lo stereo di mio fratello ed il mio viso …non ho mai, dico mai smesso di ascoltare la tua musica, godere deĺle tue parole, dei tuoi pensieri! Sei stato e sei sepre speciale ed io ti voglio un gran bene

  10. Grandissimo spettacolo….tre ore stupende passate a contare con loro

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.