Home / 50 anni al Centro / “E’ stata una notte bellissima” #SamFisher

“E’ stata una notte bellissima” #SamFisher

Sono queste le ultime 5 parole uscite dalla bocca di Claudio dopo 3 ore e mezza di migliaia di altre parole. Parole però che aveva già scritto anni e anni prima e oramai le ripeteva a cantilena, come una liturgia che si rinnovava ogni sera di note.

Quelle 5 parole invece erano nuove, non facevano parte di nessuna canzone già composta o già cantata, erano un nuovo verso della sua vita e la sua vita lo aveva messo al centro di un’arena, nel centro di un mese arrivato 50 anni dopo le sue prime parole in musica.

Si lo so, ci sono state tante serate da ricordare e so che ogni fan te lo dirà di ogni concerto, o replica, o esibizione, che è stato bellissimo e unico. Però sabato è stato altro. Sabato è stato oltre, ed anche quel gladiatore al centro di quel monumento lo sa e lo ha sentito.

No il 15 Settembre 2018 non è stato un giorno normalenon lo è stato perché già dal pomeriggio in Piazza Bra si respirava un’atmosfera che avevamo respirato in poche altre occasioni, come nel Piazzale dello Stadio Olimpico in quel 6 giugno del 98, o nei giardinetti di Viterbo in quel 12 Settembre del 2003. Anche se questa volta si trattava di un tour, sapevi che avresti incrociato gli stessi sguardi già visti in quelle altre occasioni perché…

Si il 15 Settembre 2018 non è stato un giorno normale…è stato un giorno in cui nessuno di noi voleva mancare. Noi popolo Baglioniano senza una nazione e senza una bandiera, in questi giorni ci dirigiamo tutti verso quel Capo di Stato che non ha bisogno di elezioni e che ci attira da ogni parte della nazione che ci ospita nella vita di tutti i giorni, mentre questo giorno …

No questo 15 Settembre 2018 non è stato un giorno normale…perché eravamo tutti lì e c’erano pure quelli che no ma perché la scaletta così? Quelli che ma come i ballerini, le bombette e i lustrini dello staff? Quelli che ma oramai canta sotto tono. Quelli che palle Gianolio con i suoi soliti arrangiamenti. Quelli che ma perché lo fanno cantare sempre, un cantante? Quelli che avevano solo bisogno di vivere un altro giorno così, perché…

No il 15 Settembre 2018 non è stato un pomeriggio normale…ma è stato uno di quei pomeriggi dove non hai tempo di prendere fiato, perché devi abbracciare amiche con un caffè bevuto in 3 secondi, amici che sai essere lì anche loro perché in fondo tutti noi cittadini della nazione baglioniana abbiamo preso la stessa patente della follia. Come mi trovi? Stai una favola stasera. Come va a casa? Si combatte ma non ci si abbatte. E intanto arriva la sera e te lo senti dentro che…

No il 15 Settembre 2018 non è stata una sera normale…ogni cosa è al suo posto e mentre assapori l’aria che respiri in quel catino, ecco l’entrata epica del gladiatore nella sua arena. Un’Arena semplicemente PAZZESCA, gremita in ogni ordine di posto come non lo era mai stata prima, d’altronde “Signori, un’arena così non l’avete mai vista da un secolo a questa parte” recitava l’imbonitore al mercato di Porta Nuova. Intanto la sera scorre e prendi sempre più convinzione che…

No il 15 Settembre 2018 non è stata una sera normale…lo hai visto sul palco, lo hai visto negli occhi dei 150 compagni di viaggio del nostro Presidente e lo hai visto nelle mani delle 17 mila persone che, come te, alzavano in cielo il loro cartello colorato, un modo per dire grazie a chi ti aveva condotto a vivere altre serate come questa. Man mano che, per la prima volta in una serata di musica, prendeva forma la bandiera/striscione del nostro popolo, dall’ultimo anello giallo al primo blu, una marea di mani iniziavano ad alzare il loro foglio, conservato con cura per due ore, e quell’arena pazzesca diventava incredibilmente unica!! E mentre canti “Io e i miei cassetti di ricordi e di indirizzi che ho perduto” non senti più la sua voce e lo vedi fermo a guardarsi intorno e percepisci nettamente e chiaramente che questa volta anche per chi sta al centro di tutto in questa notte…

No il 15 Settembre 2018 non è stata una notte normale…È STATA UNA NOTTE BELLISSIMA!!

Grazie Clà

Sam Fisher

Sam Fisher

Salve a tutti, “Sono Io” e sono uno di voi. Un Baglioniano? Un Clabber? Un Baglionista? Uno delle prime file? Uno sempre in piedi? Uno che accetta tutto quello che fa? Sono un Hacker, nel cuore di doremifasol.org e vi "colpirò" quando meno ve lo aspettate.

14 commenti

  1. Hai ragione caro Sam. Quante magiche notti di note abbiamo vissuto con Claudio… tantissime, e le conserveremo tutte gelosamente e per sempre proprio in quei cassetti dei ricordi…
    Questa però, forse perché c’erano da festeggiare i suoi 50 anni di musica, forse perché l’abbiamo aspettata per mesi e mesi, è stata davvero unica…
    Da batticuore… sin dalle prime note di “Questo piccolo grande amore”… e così speciale… come la magia creata da quelle migliaia di lucine che sembravano tante piccole stelle… e poi il palco le coreografie i balli e le canzoni… 35… tante ma anche troppo poche, perché a detta dei più “almeno un’altra ventina avrebbero meritato di starci…” e i palloncini in volo nel finale… tutto stupendo… perfino la voce della signora che cantava dietro di me non proprio intonata ma felicissima…
    Ma mai e poi mai potrò dimenticare quei pochi secondi… il gladiatore al centro della sua Arena, con gli occhi lucidi, un sorriso di dolcezza e le parole che non venivano… mentre il mio cartellone giallo sventolava seguendo il ritmo tremolante delle mie gambe…
    Sì Claudio, è stata una notte bellissima… e tu eri “un po’ di più…” grazie! ❤

    • Ciao Katia,
      anche tu hai impresso negli occhi quei pochi secondi.
      Il nostro amico comune si ferma, non canta e allarga le braccia come per realizzare che si: “In questi 50 anni ho fatto qualcosa di buono”.
      Tutti quei cartelli al cielo erano i nostri grazie.
      Grazie anche a te che mi leggi.
      Sam

  2. Hai ragione Tatiana.
    E’ stata davvero una notte di autentica magia.
    Narda

  3. Grazie Sam ..ho rivissuto le emozioni forti di ogni concerto di Claudio( tanti andando su e giù per l”Italia) ma quelle più forti di sabato sera… mi impressiona vedere come noi che amiamo Claudio abbiamo un unico sentire..

  4. Domenica Bonaccorso

    E’ stata una sera bellissima, magica.
    Che emozione …
    I giorni precedenti ansia a mille …per non descrivere lo stato d’animo del 15 pomeriggio
    Poi … il concerto/spettacolo… sperando che il tempo si fermasse
    Grazie

  5. Sam, grazie, grazie davvero di cuore.
    Come sempre riesci ad entrare nel cuore di ognuno di noi con le tue parole.
    Abbiamo vissuto tutti noi fans, una serata indimenticabile.
    Claudio è stato abbracciato al suo pubblico per tutto il concerto e noi lo abbiamo tenuto stretto forte, con il cuore felice ed emozionato come se questi 50 anni non fossero passati.
    Oggi come ieri, l’affetto, la passione, l’orgoglio che proviamo per il nostro “incantautore” ci unisce e ci emoziona tantissimo.
    Tutto in un abbraccio Sam.

    • Ciao Narda,
      ti ringrazio per le belle parole che mi dedichi sempre.
      L’abbraccio è tutto per noi che non vogliamo mollarlo mai, neanche quando sappiamo che non canterà più nulla, neanche quando sappiamo che non dirà più nulla, neanche quando sappiamo che non tornerà più sul palco. Stiamo lì immobili, con gli occhi lucidi (quanti ne ho visti sabato) ad abbracciare tutta la nostra passione.
      Ti auguro tutto quello che desideri.
      Al prossimo incontro…
      Sam

  6. E’ stata una notte….magica….hai ragione tu nonostante non tutti concordassero con le sue scelte…..erano tutti lì….eravamo tutti lì…..io porto dentro ancora l’emozione anche se sono già passati cinque giorni…..quel cartoncino che ho trovato sulla mia seggiolina me lo sono portato a casa…..sono sicura che ogni volta che lo prenderò in mano proverò la stessa emozione di quella sera. Ogni volta è una sensazione diversa sempre più grande……grazie Claudio….sei veramente una persona speciale!!!!!!!!!

  7. Grazie Sam. Un bellissimo scritto.
    Quella sua particolare inflessione della voce quando è realmente stupefatto, quello sguardo obliquo che si illumina in una risata scintillante, quel tornare a stringersi le braccia al tronco in un puro ed antico imbarazzo, c’erano tutti.
    È stata una notte di passione amore e gratitudine autentici. Per entrambi.
    Lui e noi.

  8. È stato tutta un’emozione io ero lì e non trovo le parole per descriverlo. Claudio fantastico come sempre emozionato e felice nel vedere tante persone che gli vogliono bene e lo seguono sempre e ovunque. Grazie Claudio per quello che mi fai vivere ogni volta ti voglio bene a presto per le nuove tappe.
    Antonella

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.