Home / Dodici Note / Claudio Baglioni a Caracalla un numero di serate da record

Claudio Baglioni a Caracalla un numero di serate da record

A giugno alle Terme di Caracalla un numero di serate da record
Baglioni capitano coraggioso
A Roma con dodici concerti di fila

È stato uno dei primi artisti a inaugurare la stagione dei grandi raduni negli stadi, il primo — già nel 1991 — a far “sparire” il palco e portare la scena al centro delle arene più importanti d’Italia.

Ora, a 68 anni, Claudio Baglioni è ancora il primo in un’impresa del tutto inedita: dodici serate consecutive a Roma, alle Terme di Caracalla.

Per la prima volta, la stagione estiva dell’Opera di Roma ospiterà dodici date dello stesso artista, nello scenario straordinario delle Terme dove, fino a oggi, nessuno si era mai esibito per così tante volte di fila.

Lo spettacolo si intitola Dodici note, si comincia il 6 giugno e si va avanti fino al 18 (con una sola pausa il 12), ma Dodici note è anche il titolo del nuovo album di Baglioni che uscirà nella primavera del 2020 e conterrà tutti i suoi classici, per la prima volta in una dimensione inedita: voce, solisti d’eccezione, grande orchestra e coro. L’album è anticipato dal singolo Gli anni più belli che dà il titolo al nuovo film di Gabriele Muccino, al cinema dal 13 febbraio, mentre il brano sarà in radio e disponibile in digitale dal 3 gennaio.

Una parte della canzone di Baglioni si può ascoltare nel trailer del film disponibile sul sito di Repubblica.

«Quando sono andato a chiedere a Claudio due pezzi suoi, storici, che sono nel film — racconta Muccino — lui e sua moglie Rossella mi hanno proposto un inedito, è venuto fuori questa specie di Baglioni d’annata. Una canzone che sembra vintage. Praticamente perfetta per la storia che ho voluto raccontare».

Cinquant’anni di musica, 60 milioni di copie vendute in tutto il mondo: questi i numeri della carriera di un artista che dalla fine degli anni Sessanta a oggi è riuscito a conquistare le generazioni. E che tornerà in scena dopo il successo del tour Al centro, ben cinquanta concerti fra settembre del 2018 e lo scorso aprile che hanno fatto registrare in totale oltre 410 mila presenze.

LINKS UTILI:

Bus da: Caserta – Cassino – Frosinone – Napoli – Salerno

The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Potrebbe interessarti anche:

 



2 commenti

  1. NO DAI…… quando leggo che “Dodici note è anche il titolo del nuovo album di Baglioni che uscirà nella primavera del 2020 e conterrà tutti i suoi classici, per la prima volta in una dimensione inedita: voce, solisti d’eccezione, grande orchestra e coro” mi prende male.
    Ancora i classici?
    Ma non riesce più a fare un album completo di inediti???
    E BASTA!

    • Ciao Gabriele,sono in sintonia con te,penso alla solita minestra riscaldata.Speriamo di no visto che sono passati sette anni dall’ultimo lavoro discografico e ritrovarmi un album con un solo brano inedito non credo che sia la cosa migliore per tutti i fans.Io penso che il titolo dell’album sia una cosa,e i concerti a Caracalla sia un’altra cosa.Incrociamo le dita.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.