SOLO 2022Stampa

Claudio Baglioni fa impazzire Vercelli

Baglioni fa impazzire Vercelli: il Civico scatenato allo storico concerto del cantautore romano

Amori in corso, Poster, Avrai e Mille giorni di te e di me. Tra gli anni più belli di Vercelli verrà ricordato sicuramente il 2022, anno in cui il Teatro Civico ha ospitato una delle 71 tappe di «Dodici note – Solo 2022», il tour di Claudio Baglioni. Un concerto per certi versi storico, di un tenore che non si vedeva da anni in città.

Tutto il teatro di via Monte di Pietà – pieno all’inverosimile – canta, applaude e acclama il cantautore romano, impegnato in una maratona di quasi 3 ore e mezza di concerto senza interruzioni. Ad interromperlo solamente gli applausi del pubblico e qualche flash dei telefonini, che più volte, ma con garbo e molta ironia, invita a spegnere. Ovazione per Avrai, con E tu saltano gli schemi e il pubblico arriva fino a ridosso del palcoscenico per cantare le canzoni a pochi metri da Baglioni.

Ci pensa il servizio d’ordine a riportare la calma tra i fan. Ogni canzone è accompagnata da riflessioni, pensieri ed emozioni sulla vita, sul passato e sul futuro. Baglioni mostra il suo lato umano, le debolezze e le ansie di un grande artista, ponendosi con stupefacente semplicità alla pari degli oltre 400 spettatori che ha davanti a lui.

Pubblico in estasi per Piccolo Grande Amore, La vita è adesso, Strada Facendo. Propone anche alcuni brani meno noti e i più recenti come Dodici Note, serenata che dedica alla musica. Con Ninna Nanna Nanna Ninna omaggia Trilussa, poesia del 1914, e ripercorre i drammi della guerra. «Le parole ritornano con un’attualità terrificante», dice al termine del brano. Racconta di quando ha preso il covid, del fatto che mancava da tre anni dal palcoscenico e fa i complimenti alla città di Vercelli: «Avete un bellissimo teatro. Complimenti alla città e a chi lo tiene così».

Sul palco si presenta con un pianoforte diviso in tre tastiere, tre strumenti che rappresentano anche tre momenti di un’esistenza: il passato, il presente e l’ipotetico futuro. L’auspicio per Vercelli è che il futuro sia di altri grandi appuntamenti come quello di sabato sera. Il presente è di un concerto che rimarrà negli annali per il teatro di via Monte di Pietà. A fine concerto decine di fan hanno atteso Baglioni fuori dal Civico per un’ultima fotografia ricordo.

ROBERTO MAGGIO per LA STAMPA

HOME PAGE DODICI NOTE SOLO


The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button