SOLO 2022Stampa

Claudio Baglioni – Scaletta Prato 27/02/2022

Claudio Baglioni ha emozionato i circa 960 spettatori del Teatro Politeama Pratese con la sua diciassettesima del suo Tour teatrale DODICI NOTE SOLO 2022

Teatro sold out e con un pubblico caloroso e partecipe.

Ancora qualche modifica alla scaletta con un doveroso omaggio all’interno dello show.

Di seguito la scaletta dello SHOW. Per non rovinare la sorpresa a chi vuole godersi il suo prossimo show senza spoiler, abbiamo pensato di “chiuderla” in una finestrella. Se volete leggerla cliccate sul link di seguito se volete uscire cliccate qui.

Scaletta - Prato 27 febbraio 2022

  • Ore 21:00 Le luci si offuscano, si apre il sipario, sul palco del Teatro Politeama Pratese. Il Gigante della musica leggera italiana è giunto finalmente a Prato, nel teatro stuccato con capitelli ionici e corinzi, capeggiato dal busto marmoreo del grande Giuseppe Verdi risuonano le note del Cantante del Secolo.
    È la diciassettesima serata di questo tour, la seconda dopo l’interruzione dovuta alla positività di Claudio al Covid.
    Il Mago si inchina dignitosamente al pubblico multigenerazionale che lo ha accompagnato per più di 50 anni di carriera alle ore 21 in punto.
  • Ore 21:01 Solo – pianoforte

Anche stasera Claudio riceve immediatamente un mazzo di fiori, scherzando ironicamente il pubblico. È in gran forma. Specifica di essere da 17 serate come seduto in cerchio dagli alcolisti anonimi a dire “Ciao sono Claudio e sono 3 anni che non canto”. Mostra al pubblico la presenza dei 3 strumenti a tastiera sul palco: passato (pianoforte), presente (tastiera) e futuro (clavinova).
Le “3 caravelle” che ci porteranno sul mare verso un viaggio congiunto.
Il pianoforte del passato viene definito lapidario; il presente è il tempo della nostra vita mai afferrabile, ne sentiamo l’acqua, l’aria, il mare che è il “giocattolo più bello”. Si impara prima a nuotare e poi a camminare, e proprio il mare nella storia di Claudio ha un ruolo importante: lì si amarono i suoi genitori e lui viene proprio dal mare.

  • Ore 21:10 Io dal mare – clavinova

Poi abbiamo il futuro,contraddistinto da suoni variopinti e ricchi di speranza, forse illusioni, ma percorsi che ci fanno sperare che l’avvenire sarà bello. Per questo Claudio ha scritto una canzone, un augurio per il futuro ad un figlio già adulto e col quale ha avuto la fortuna di condividere il percorso musicale.

  • Ore 21: 16 Dieci dita – clavinova

Claudio si scusa per il continuo giro antiorario che farà tra gli strumenti (pianoforte, tastiera, clavinova – disposti a semicerchio sul palco), non si tratta di “demenza senile nonostante le 2 settimane di Omicron” come dice lui, bensì di un percorso continuo nel tempo.
Proprio questo viaggio che ci conduce continuamente tra le tre dimensioni del tempo, un presente che risente del passato, ma che è proteso al futuro ci porta a quell’ “io ed i miei occhi scuri siamo diventati grandi insieme”

  • Ore 21:22 Strada facendo – pianoforte

Poi arriva il momento in cui proviamo a immortalare il presente (qui Claudio ironizza sui tentativi di farlo anche in sala durante il concerto), anche lui ha provato a immortalare una storia d’amore in tante “fotografie”.

  • Ore 21:29 Fotografie – tastiera
  • Ore 21:33 Uomini persi – clavinova
  • Ore 21:37 Gli anni più belli – pianoforte
  • Ore 21:49 Un po’ di più – tastiera

Un giorno vorrei far sapere a tutti quelli che mi hanno accompagnato che conserverò tutto in un abbraccio

  • Ore 21:55 Tutto in un abbraccio– clavinova.
  • Ore 22:02 I vecchipianoforte
  • Ore 22:09 Stai su – tastiera
  • Ore 22:15 Notti – tastiera
  • Ore 22:20 Dodici note – clavinova

Claudio dice che aveva pensato di fare a questo punto un intervallo ma…. non la farà

  • Ore 22:28 E adesso la pubblicità – pianoforte
  • Ore 22:32 Vivi – pianoforte

Fino ad adesso ogni canzone è preceduta da una brevissima introduzione. Claudio si scusa per deludere le aspettative di alcuni tra il pubblico, ma non può cantare sempre tutte le canzoni. Deve sempre cercare di bilanciare tra quelle popolari e quelle non, quelle più particolari e quelle meno. Tuttavia proprio stasera ha deciso di introdurre un’eccezione, visti i tempi che viviamo (un riferimento implicito alla tragica e vergognosa guerra in Ucraina)

  • Ore 22:39 Ninna nanna nanna ninna – clavinova
  • Ore 22:46 Acqua dalla luna – pianoforte
  • Ore 22:50 Quante volte – pianoforte. 
  • Ore 22:56 Amori in corso – clavinova
  • Ore 23:02 Mal d’Amore – pianoforte
  • Ore 23:07 Poster – tastiera
  • Ore 23:12 Uomo di varie età– clavinova
  • Ore 23:17 Avrai – pianoforte
  • Ore 23:22 Mille giorni di te e di me – clavinova.  

Per un istante Claudio si allontana guidato da Sandro, probabilmente vuole velocemente bere un sorso d’acqua vista l’assenza della benché minima pausa (da un lato causa assembramenti, dall’altro per la sua voglia di non abbandonarci), il pubblico ha una “forza di resistenza”, come la definisce lui, implacabile e lo chiama a gran voce in contumacia.

  • Ore 23:28 Con tutto l’amore che posso – Io me ne andrei – E tu – QPGA Amore bello – pianoforte. (Medley)
  • Ore 23:40 E tu come stai? – pianoforte

La tournée ha 70 concerti in programma, la domanda è :”ce la farò ad iniziare?”. Tutto è visto da Claudio come un miracolo, un’esperienza particolare, un’occasione speciale. Ha voluto che fosse particolare un Giro d’Italia “invece che in bici con BC (Baglioni Claudio) “.

Non ci saranno mai repliche, come se fossero serate uniche nel loro genere. ne a teatro, perché questo sarà il numero di biglietti staccati a fine tour, in questo tempo di pandemia.

  • Ore 23:45 La vita è adesso – clavinova.

Il pubblico si alza in piedi per cantare

  • Ore 23:52 Claudio saluta ed esce, visibilmente provato e commosso. Il suo saluto è umile e diretto, non nasconde le lacrime della commozione nel vedere 500 persone che lo acclamano, gli occhi suoi non fanno altro che ringraziare nella loro tenera timidezza: “Abbiate giorni bellissimi, buon domani!”.
  • Ore 23:55 Tieniamente in sottofondo (dall’album “Oltre”), accompagna la celere uscita del pubblico. Note che, in maniera costante e lineare, ricordano ancora una volta i tragici eventi di questi giorni.

Un concerto unico nel suo genere, un Claudio attivo come non mai. 3 anni di astinenza si sentono come in tutte le dipendenze, secondo quanto ha specificato a inizio concerto. Ci sei mancato tanto Claudio, a presto sotto un altro palco!

Grazie a Marco Bastogi per la cronaca e i dettagli e Federica per la consulenza da Prato

Claudio Baglioni – Musica d’Autore a Prato

Se hai partecipato a questo spettacolo puoi inviarci un tuo resoconto o le tue foto alla mail wop@doremifasol.org

Puoi usare il campo commenti di seguito per lasciarci un tuo pensiero sul concerto

Home Page Claudio Baglioni DODICI NOTE SOLO 2022


The Godfather

The Godfather [Il Padrino] - Dietro questo nickname si cela il nostro fondatore e amministratore unico TONY ASSANTE, più grigio ma MAI domo. Il logo (lo chiedono in molti) è il simbolo dei FANS di Elvis Presley (Cercate il significato in rete).

3 Commenti

  1. Una performance eccellente tutta giocata sulla sua voce e il pianoforte, emozionante e coinvolgente.
    La sua voce e’ fantastica nonostante siano trascorsi tanti anni, calda, morbida con le note alte senza un cedimento.
    Ottimo intrattenitore tra un motivo e l’altro. La partecipazione del pubblico ai vecchi successi e’ stata la ciliegina sulla torta.
    Insomma una serata bellissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button